IRO

 ...voce e nudità strutturali, che rivelano la capacità di scrivere ballate e brani capaci di durare.
Federico Vacalebre (Il Mattino)

...sentendo i dieci brani dell'album, potreste tranquillamente scambiarli per una band originaria di Manchester o Liverpool.
Alessandro Liccardo (Tour Bus Magazine)

Emozioni vive e concrete, voci a stretto contatto con la circolarità della poetica musicale contemporanea.
Fabrizio Ciccarelli (4Arts - Roma in jazz)

 

PURPLE BUDDHA CASH

BLOG DELLA MUSICA

I Purple Buddha Cash nascono nel settembre del 2014 a Portici dalla necessità dei 2Beans, duo composto da Franz Veneruso (voce, chitarra ritmica) e Niccolò Mastrangelo (voce, chitarra, tastiera), di lavorare con una formazione completa per la registrazione e la riproposizione dal vivo del materiale per il loro disco di debutto, con alle spalle la produzione di Fabrizio Alessandrini. Ad entrare nel progetto saranno tre loro amici, Saverio Lacerenza (chitarra) e Gianluigi Sodano (batteria) prima, e Cristiano Bellisario (chitarra) di lì a breve, mentre Nick si sposterà al basso e Franz alla voce solista. Con questa formazione definitiva i Purple Buddha Cash terminano Pop Filtred, profondamente ridefinito da nuovi arrangiamenti e dall’inserimento di nuove canzoni composte con la formazione completa. Anticipato da due singoli (Pop Filtred e She’s Cherry) rilasciati su tutti i digital stores nei mesi precedenti e da un’intensa attività dal vivo, ha visto la luce il 22 Novembre del 2015. Pop Filtred è un album che fin dal titolo mette in chiaro il modo di fare musica del gruppo: il disco è una miscela contraddistinta da una sensibilità smaccatamente “pop”, e da “filtri”, ovvero sonorità, soluzioni di arrangiamento, ecc… fornite da ogni membro del gruppo attingendo ad un bagaglio musicale variegato: si va dalla new wave alla musica psichedelica, dal Britpop fino alla colonna sonora alla Quentin Tarantino (?!).